Blog

Caricare font su Ubuntu

Tutorial per l'aggiunta di font TrueType in un sistema Ubuntu.

Caricare font su Ubuntu

Esercitando la professione di grafico o webmaster, è di essenziale importanza avere a disposizione, sul proprio sistema, di un buon numero di font innovativi e particolari.
Un sito di riferimento in questo campo, è sicuramente dafont.com, che riesce a presentare un'infinità di font, semplificandone la consultazione grazie alla suddivisione per categorie. Esso permette anche di provare i font prima del download, tramite la visualizzazione in anteprima di singole parole o intere frasi.

Dopo aver scaricato il font desiderato, ad esempio sul proprio Desktop, molti ubuntisti come me si chiederanno come installarlo sul proprio sistema operativo. Esistono sostanzialmente due modalità, ognuna delle quali dispone di più di un metodo: la prima prevede l'accesso tramite root, rendendo disponibili i font a tutti gli utenti del sistema, mentre la seconda serve a caricare i font senza avere i privilegi di root. Sta a voi scegliere quello più adatto alle vostre esigenze!

Aggiungere font da root

Disponendo dei privilegi di root, è possibile fare in modo che i font caricati siano disponibili a tutti gli utenti presenti sul sistema operativo. I casi che andremo ad analizzare sono sostanzialmente due: il primo richiederà la password ogni qual volta si desideri caricare una nuova serie di font, il secondo richiederà l'accesso di root una-tantum per la sola aggiunta di un link simbolico (o symlink).

Nel primo caso è semplicemente necessario copiare il file ".ttf" scaricato nella cartella in cui risiedono tutti i font TrueType di sistema (/usr/share/fonts/truetype/). Se, ad esempio, il file è stato scaricato sul proprio Desktop, è sufficiente digitare il seguente comando, ricordandosi di sostituire ad utente il nome del proprio utente di accesso ed a nome_font il nome del font in questione.

sudo cp /home/utente/Desktop/nome_font.ttf /usr/share/fonts/truetype/


Un ulteriore passo da eseguire è la scrittura in cache del font appena copiato, eseguibile tramite il comando:

fc-cache -f -v


Dopo questa sequenza di operazioni, il font desiderato sarà disponibile in qualsiasi applicazioni voi desideriate, da The Gimp per la grafica ad OpenOffice per la stesura di testi.

Il secondo caso prevede l'accesso di root solamente per la creazione di un link simbolico alla cartella che contiene i font di sistema (/usr/share/fonts/truetype/).
Il procedimento è tanto semplice quanto ingegnoso: il primo passo consiste nel creare una cartella nella /home del proprio utente, chiamata ad esempio Fonts; successivamente verrà creato il symlink sopra descritto, in modo che, ogni qual volta caricherete un file nella cartella ~/Fonts/, potrete averlo a disposizione nel proprio sistema Ubuntu.
Ecco la sequenza di comandi, ricordando di sostituire utente con il proprio nome utente di accesso:

mkdir /home/utente/Fonts
sudo ln -s /home/utente/Fonts /usr/share/fonts/truetype
fc-cache -f -v

Aggiungere font senza privilegi di root

Tramite le procedure che andremo ad illustrare, è possibile aggiungere font che rimarranno disponibili solamente al proprio utente del sistema operativo.

Il primo passo sta nel digitare fonts:/// nella barra degli indirizzi del proprio gestore di file (solitamente Nautilus), visualizzando l'elenco dei Fonts disponibili. La stessa schermata è raggiungibile, su Ubuntu Gutsy, anche selezionando dal menù Sistema → Preferenze la voce Aspetto; si aprirà quindi una schermata in cui selezionare Tipi di carattere → Dettagli → Vai a cartella caratteri. Capirete anche voi che la prima via è la più rapida...
Per aggiungere un font è sufficiente copiarlo ed incollarlo nella directory virtuale fonts:///.

Per i principianti, ecco la procedura:

  1. salvare il font desiderato sul "Desktop" o in un percorso a vostra scelta

  2. se in formato ".zip" o ".tar.gz" è necessario estrarre i dati in esso contenuti, selezionando "Estrai qui" dal menù che appare cliccando su di esso con il pulsante destro

  3. a questo punto avremo a disposizione un file .ttf; cliccate su di esso con il pulsante destro e selezionate "Copia"

  4. aprite Nautilus (facendo doppio-click su una cartella qualunque)

  5. digitate fonts:/// nella barra degli indirizzi in alto e confermate con invio

  6. cliccate con il pulsante destro all'interno di quella cartella e selezionate "Incolla" dal menù

Note: come specificato sul forum ufficiale, da Ubuntu Hardy Heron in poi non esiste la directory "fonts:///". La soluzione consiste nel copiare il font nella diretory ~/.fonts.

Dopo questi semplici passaggi, il font verrà caricato automaticamente nella cartella nascosta /home/utente/.fonts/, in cui sono archiviati tutti i font personali dell'utente connesso al sistema.

Un'altra soluzione è infatti di copiare i font desiderati direttamente in questa cartella, tramite il comando:

cp /home/utente/Desktop/nome_font.ttf /home/utente/.fonts/


ricordandosi di sostituire utente con il nome del proprio utente di accesso ed nome_font con il nome del font in questione.

Per completare la procedura e fare in modo che i font siano disponibili all'interno del software di cui avete bisogno, potrebbe essere necessario il riavvio del programma stesso.

tagsaggiungerefontubuntuopenofficecaricare font ubuntuubuntu fontsgraficawebdesign

4 commenti

  1. Bepi Lazzari8 aprile 2008, 19:18:08

    Grazie per il post: sei stato chiarissimo! (ho usato la seconda procedura da root)

  2. Loris.genetti8 aprile 2008, 22:19:09

    Mi fa piacere esserti stato d'aiuto! :D

  3. Giorgio4 giugno 2009, 15:30:35

    a me non funziona ne scrivento su nautilus font:/// ne scrivendo ~/.font

  4. Loris.genetti4 giugno 2009, 15:34:26

    Manca la "s" finale, prova digitando:
    ~/.fonts

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.

© Copyright ©2008-2020. Tutti i diritti riservati.