Blog

Tecniche SEO per il Pagerank patatrak Contest

Descrizione approfondita dei metodi di indicizzazione e posizionamento utilizzati nel contest SEO organizzato da GiorgioTave.

L'inizio del contest SEO Pagerank patatrak è corrisposto con la registrazione del mio dominio principale icelab.eu, ovvero agli inizi di febbraio, quando si era ancora alle battute iniziali.
Per l'occasione, ho creato un sottodominio a tema, tale pagerankpatatrak.icelab.eu, che, nonostante la sua giovane età, avrebbe dovuto gareggiare co(n concorrenti ben più esperti ed agguerriti.
E' stata l'occasione per rispolverare il mio passato da studente, leggendo guide ed ebook, iscrivendomi e partecipando attivamente a forum di settore, scansionando siti dalla prima all'ultima pagina e documentandomi per quanto più fossi riuscito.

Avendo appena creato un CMS, per gestire i siti dei clienti presenti e futuri, intendevo rafforzare la sua struttura SEO, rendendolo quindi più adatto per posizionamento ed indicizzazione.
A contest terminato non posso che essere entusiasta dei miglioramenti tecnici apportati, sia per il risultato ottenuto che per il rendimento positivo delle modifiche effettuate.
E' stata mia cura tenere traccia delle operazioni effettuate, grazie al calendario presente sul blog in concorso.

Pagerank zero

Il limite imposto dal contest non era dei più magnanimi: per rimanere in gara negli ultimi 10 giorni del contest era necessario mantenere a zero il PageRank, visualizzando la barretta non grigia ma bianca.
Come ottenere questo effetto? Un coro di voci di protesta si è alzato prima e durante il concorso, per segnalare che i partecipanti più scorretti avrebbero potuto linkare la concorrenza da siti con PR alto, in modo da eliminarli dalla fase finale. La mia decisione è stata quindi per un avvio in sordina, cercando di rimanere nei bassifondi della classifica, conquistando la sesta-settima pagina e non oltrepassando questa soglia per non mettermi in evidenza e non essere penalizzato dai più quotati black hat.
Secondo i miei progetti, soltanto a pochi giorni dalla fine avrei dovuto cominciare a spingere il sito tramite i vari strumenti che più avanti andremo ad analizzare.

Un'altra tecnica per non acquisire Pagerank è stato farsi linkare solamente da siti che non trasmettono PR oppure con PR=0, in modo che, almeno in teoria, non avrei dovuto acquisirne al successivo Export.

Migliorare l'indicizzazione

Per migliorare l'indicizzazione delle pagine del sito, ho adottato le tecniche di seguito riassunte.

  • Creazione Sitemap: grazie al potente protocollo Sitemap ho potuto mettere a conoscenza i motori di ricerca di tutte le pagine del mio sito. Per velocizzare le operazioni ho utilizzato uno strumento che ho realizzato personalmente, disponibile presso l'area webmaster di questo portale.

  • Google AdSense: alcuni webmaster sostengono che possa migliorare l'indicizzazione, rendendola più rapida e approfondita. Personalmente non ho mai avuto esperienze in proposito e gli esperti del ForumGT smentiscono questo fattore nella guida ai fattori del posizionamento. Nel caso del contest Pagerank patatrak non c'è stato nessun miglioramento apprezzabile dal giorno dell'inserimento AdSense.

  • Struttura di link molto valida: creando una fitta rete di collegamenti, Google ha potuto scansionare in poco tempo la maggior parte delle pagine del sito.

  • Social Bookmarking: ho inserito nel CMS la possibilità di interfacciarsi con gli strumenti di Social Bookmarking, facilitando così la segnalazione presso questa tipologia di sistemi. Non ho riscontrato grandi miglioramenti per il posizionamento, anche perchè durante la prima parte del contest ho utilizzato soltanto gli strumenti che non passano PageRank (Del.icio.us, Segnalo, OKNOtizie e Technotizie), ma grazie ad essi ho potuto rendere più celere l'indicizzazione delle pagine.

Migliorare il posizionamento

Per riuscire nell'impresa di scalare le pagine di Google fino alle prime posizioni, mi sono dedicato principalmente ai contenuti, cercando di tenerli aggiornati ed in tema. In base alla rilevanza degli articoli e dei contenuti rilevati da Google, vedevo salire o scendere il sito in SERP, quindi ho cercato di tenere soltanto i contenuti buoni, cancellando quelli meno buoni.
Aggiornare il sito si è rivelato abbastanza inutile, considerando che hanno vinto siti con una sola paginetta creata all'inizio e mantenuta fino alla fine. Ad un certo punto infatti ho smesso di scrivere contenuti freschi freschi e ho puntato all'ottimizzazione dei vecchi. Ed i risultati sono stati piuttosto evidenti.

Ho prestato particolare attenzione anche alla keyword "Pagerank patatrak", facendo attenzione a scriverla sempre correttamente e con l'iniziale maiuscola, ottimizzando anche gli URL mediante rewrite.

Ho provato anche ad inserire un modulo FAQ, con le risposte alle domande più frequenti, inserendo una grande quantità di informazioni a tema, ma si è rivelato abbastanza inutile.
Dopo l'export del PageRank, e quindi dal primo di maggio, mi sono dedicato a pubblicizzare il sito, sia sugli strumento di Social Bookmarking che passano PR (come Digg e Bookmark.it), che sulle directory create appositamente per il contest. Ho anche inserito un link sull'homepage di un sito amico, che presenta PR=4, ma non è stato rilevato entro la scadenza del contest SEO.

Conclusioni e ringraziamenti

Forse sarebbe bastato cominiciare prima questa fase di segnalazione su blog, social e directory ed avrei ottenuto risultati migliori. Spiace un po' per la seconda posizone (nella categoria redirect, visto che la homepage del mio sito effettuava il redirect alla sottodirectory /it), ma sono veramente entusiasta del contest e delle nozioni apprese.
Una sola annotazione: se il concorso era davvero fatto per imparare, avrei preferito una maggiore discussione sui vari aspetti SEO durante lo svolgimento del concorso, in modo che l'insegnamento non dovesse essere in stile autodidatta. Sono certo che questo fattore sarà comunque risolto tramite l'ebook in preparazione dagli admin del ForumGT e dalle iniziative da loro portate avanti.

Oltre a tutte le persone che mi sono state vicine e hanno tifato per me (ben poche in verità), ci tengo a ringraziare gli utenti del forumGT WWW e shivanking per essersi resi disponibili al confronto (tramite forum) durante tutto lo svolgimento del contest.

Complimenti a loro e complimenti ai vincitori, Alan Curtis in primis!!

6 commenti

  1. Alan Curtis15 maggio 2008, 14:53:45

    Ciao e grazie del tuo commento e del dell'articolo, è molto utile confrontare le tecniche e i risultati ottenuti!
    Cosa ci vuoi fare, ogni buon SEO in gara si è tenuto per sè i suoi "trucchetti" più o meno sporchi. Qualche black hat l'ho anche "pizzicato", però non mi piace fare nomi...
    In fondo il contest era anche un'occasione per sperimentare tecniche diverse dal solito, lecite o meno. Non è un reato ma attenzione: Google potrebbe far sperimentare a qualcuno l'esperienza di un bel BAN!

    Ciao, è stata una bella gara!

  2. Loris.genetti15 maggio 2008, 15:24:34

    Devo dire che avendo pochi siti davanti è stata dura non pensare a qualche tecnica poco lecita. Anzi ci ho pensato in realtà, ma non mi sembrava corretto, visto anche lo scopo della mia partecipazione.

    Alla prossima!

  3. Seoguru-www3 luglio 2008, 18:35:33

    Ciao Loris.

    Intanto complimenti per il contest e per il tuo tool online. L'ho appena consigliato ad un amico grafico.
    Grazie per la citazione !

    Però hai sbagliato link.
    Il .com di quel dominio è di proprietà di un'agency francese, e attualmente ospita un redirect, se non mi sbaglio.

    Il mio sito era (è) http//www.googleagency.net

    Se invece non vuoi linkare quel sito (per tutti i motivi che vuoi) puoi linkare il mio sito www.SeoGuru.it o ancora linkare direttamente al mio profilo su GT.

    Io ragazzi non ho scritto niente perchè in realtà ripercorrere tutto era assai lungo, e soprattutto perchè le varie cose sono sotto gli occhi di tutti.

    Io poi ho lavorato con html statico, insomma è tutto onpage e visibile.

    Comunque siiii, è stato divertente, ma tutto sommato molto più "pulito" dei contest passati, secondo me.

    La gente s'è andata a prendere link da OVUNQUE.

    Pensate a chi ha raggiunto PR 6.

    :)

    Del resto per fare una "simulazione" credibile occorre mischiare strategie e comportamenti assai diversi...., anzi ci si è fermati troppo sul blog wordpress, per esempio.

    Effettivamente si è discusso poco, sia durante che dopo.

    Ma anche per stanchezza, credo.

    In ogni caso, buone serp "vere" a tutti !!

  4. Loris.genetti3 luglio 2008, 20:20:20

    Ciao Seoguru (WWW),
    innanzitutto ti ringrazio per il commento e per la segnalazione del link errato, che ho provveduto immediatamente a correggere. So bene quanto un backlink gratuito sia di vitale importanza!

    Spero che presto venga organizzato un nuovo contest, se non da GiorgioTave da qualche altra parte, perchè io personalmente mi sono fatto una buona esperienza sul campo. E credo che sia per tutti la stessa cosa.

    Peccato solo per le poche nozioni che sono uscite durante e dopo il contest, secondo me poteva essere sfruttata meglio l'occasione, sia per quanto riguarda la gestione della gara che per la realizzazione dell'e-book.
    Sicuramente c'è da fare i complimenti, per la sua buona volontà, al ragazzo che l'ha creato, però non mi pare che questo e-book sia di particolare utilità, sembra più un libretto dei ricordi.

    Sono pur sempre opinioni personali, comunque spero ci incontreremo al prossimo contest.

    =)

  5. Seo23 dicembre 2010, 09:57:27

    Ciao complimenti per il post!

  6. Seo specialist11 maggio 2011, 14:41:10

    Bel post molto interessante

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.

© Copyright ©2008-2019. Tutti i diritti riservati.